Get Adobe Flash player

Re.BIT Login

Cerca

Topic recenti

  • Nessun messaggio da mostrare.

Top Post Commenti

Statistiche Forum

  • Totale utenti: 513
  • Ultimo utente: Kika
  • Messaggi totali: 1245
  • Discussioni in totale: 214
  • Totale sezioni: 6
  • Categorie totali: 36
  • Aperti oggi: 0
  • Aperti ieri: 0
  • Risposte odierne: 0
  • Risposte di ieri: 0

Widget Readers

La voglia di imparare qualcosa di nuovo dalle vecchie tecnologie non passa mai, o meglio, la...
Era in assoluto uno dei miei arcade preferiti, nel 1982 possedevo ancora solo un TI-99/4A e il...
  OH! OH! OH! MMMMEEERRY CHRISTMAS!!! E dai ammettetelo! Chi di voi non ha voluto almeno una...
Da ragazzino adoravo andare passare nei bar forniti di cabinati arcade, avevano un fascino...
Ho sempre avuto la ferma convinzione che la serie 264 della Commodore fosse estremamente...
Abbiamo aspettato molto per poter pubblicare questa notizia, a noi molto cara, soprattutto...
Ho sempre pensato che nelle macchine Commodore il set di caratteri PETSCII avesse un altissimo...
"I tempi sono duri per il povero vecchio Willy: decenni di festeggiamenti eccessivi hanno pesato...
Senza se e senza ma, senza troppi preamboli sulla nostra lunga assenza tornamo finalmente a...
Siamo nel 2018 e gli utenti del leggendario sistema ATARI 8 BIT hanno terminato la loro...
Dopo molto tempo di inattività eccomi ritornare portando nuovamente sulle pagine web di Re.BIT...
Girovagando sulla rete mi sono imbattuto su una notizia che sicuramente non sarà fresca di stampa,...
Sembra che il fascino del retrogaming abbia condizionato non solo il modo di giocare ancora oggi...
Mentre l'edizione 2017 del contest annuale MSX Dev' si trova alle ultime battute, per il quale ci...
Uno dei giochi più difficili della storia del software spagnolo conosciuto come Abu Simbel...

Ramiro el Vampiro... l'horror in salsa comica per Zx Spectrum

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Ramiro, è un vampiro di 500 anni che vive in un piccolo castello situato nella steppa della Transilvania (tra il Picco della Bistecca, la Collina del Cane e la Montagna del Rinoceronte, in provincia di Badajoz), e ha una figlia tale Minna.

Purtroppo, per Ramiro si intende, egli ha dimenticato il DeathDay della figlia Minna (il compleanno dei vampiri per intenderci... tanta morte a te tanta morte a te, cantavano), che talmente arrabbiata col padre ha deciso di sbarrargli la porta, ehmm, la bara. Ramiro è quindi costretto a vagare per il castello finchè non riuscirà a trovare un regalo per questo giorno speciale.

Inizia quindi il primo travagliato viaggio di "Ramiro the vampire ain't got a break!", che per trovare il regalo deve accedere alla stanza del tesoro che si trova nella parte opposta del castello, ma la stanza è chiusa dalla magia e quindi deve rivolgersi alla strega Twich the Witch,  che attraverso un taslimano tedesco può aiutarlo. Ma tale talismano è stato diviso in quattro pezzi, e questi sono dislocati nella cripte della famiglia Hwang the Fang (un vecchi amico di scuola, che ovviamente ce l'ha a morte con Ramiro), poi recarsi da Elegant Giant (un ragazzo grande), poi da Barg the Dwarf (un ragazzo piccolo, e da Grant il Servo. Sarebbe facile, ma purtroppo i vampiri si sà odiano il giorno e quindi deve trovare il Rearm Charm che gil permetterà di non ustionarsi nelle sezioni di gioco sotto il sole.

Nella seconda parte "Ramiro gets back the Zaphire", le cose sono peggiorate. Ricordate il talismano tedesco? Ecco, apparteneva inizialmente a Weevil the Evil, un demone che viveva nel Hassle Castle, appena vicino al castello di Ramiro, che appresa la notizia del ritrovamento del talismano, rapisce Minna. Ramiro è impazzito ma il demone ha una offerta: se Ramiro posizionerà i quattro pezzi di talismano tedesco nei quattro santuari, avrà salva la vita della figlia. Sarebbe tutto facile, se a guardia dei santuari non ci fossero i dipendenti del demone, che non ricevendo stipendio da mesi, hanno deciso di bloccare tutti gli accessi, i personaggi sono: Jim Taylor l'autista personale, Fritz Barker il contabile, Raiden the Dead Maiden la governante e Dappen the Misshapen il deforme tuttofare (in pratica l'Igor/Aigor di Frankenstein Junior).

L'unico modo di Ramiro per accedervi ai santuari è attivare un cristallo ad ogni entrata del santuario per avere la libertà di inserire il pezzo del talismano, sembra facile, ho detto sembra facile...

La domanda che sorge spontanea è: chi ha creato/pensato/programmato/edito questo gioco? Ma chi se non loro... i The Mojon Twins

Quando si pronuncia il nome dei The Mojon Twins, molti occhi si illuminano, ed infatti a livello di team di retroprogrammazione sono tra i più attivi, non servono altre parole se non per confermare la bontà dei loro progetti, e quel modo scanzonato di prendersi in giro, offrendoci ottimi giochi arcade e non.

Giocatelo.

link download Ramiro il Vampiro

Attenzione! Avviso agli utenti di Rebit Magazine che per chi utilizza la versione 8 di Internet Explorer, a causa di un BUG all'interno del browser Microsoft, nel caso in cui vi fossero problemi relativi al login, ovvero vi impedisce l'accesso al sito, impostare la visalizzazione in "modalità compatibile Internet Explorer 7", andando nel menu Strumenti -> Impostazioni Visualizzazione Compatibilità ed aggiungere www.rebitmagazine.it fra i siti in visualizzazione compatibilità, oppure aggiornare IE alla versione 9.

Questo inconveniente non sussiste con FireFox e Google Chrome.

Grazie ancora, la redazione si scusa ulteriormente per questo inconveniente.

L'Amministratore.

Ultimo Re.BIT

Re.BIT - 9

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia.

Re.BIT Radio



Siamo on-line per ora solo nelle ore pomeridiane e serali.

Buon ascolto!

Re.BIT Chat

Entra nella Re.BIT Chat!

OUR GAMES

King's Valley C64

Chi c'è online

None

Siti Consigliati

Relevo Videogames
PC Retrogames
XAD Nightfall
Game Search










Statistiche

jeux gratuit

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per altre informazioni, leggete la nostra pagina privacy policy.

Accetto i coockies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information