Get Adobe Flash player

Re.BIT Login

Cerca

Topic recenti

  • Nessun messaggio da mostrare.

Top Post Commenti

Statistiche Forum

  • Totale utenti: 513
  • Ultimo utente: Kika
  • Messaggi totali: 1245
  • Discussioni in totale: 214
  • Totale sezioni: 6
  • Categorie totali: 36
  • Aperti oggi: 0
  • Aperti ieri: 0
  • Risposte odierne: 0
  • Risposte di ieri: 0

Widget Readers

La voglia di imparare qualcosa di nuovo dalle vecchie tecnologie non passa mai, o meglio, la...
Era in assoluto uno dei miei arcade preferiti, nel 1982 possedevo ancora solo un TI-99/4A e il...
  OH! OH! OH! MMMMEEERRY CHRISTMAS!!! E dai ammettetelo! Chi di voi non ha voluto almeno una...
Da ragazzino adoravo andare passare nei bar forniti di cabinati arcade, avevano un fascino...
Ho sempre avuto la ferma convinzione che la serie 264 della Commodore fosse estremamente...
Abbiamo aspettato molto per poter pubblicare questa notizia, a noi molto cara, soprattutto...
Ho sempre pensato che nelle macchine Commodore il set di caratteri PETSCII avesse un altissimo...
"I tempi sono duri per il povero vecchio Willy: decenni di festeggiamenti eccessivi hanno pesato...
Senza se e senza ma, senza troppi preamboli sulla nostra lunga assenza tornamo finalmente a...
Siamo nel 2018 e gli utenti del leggendario sistema ATARI 8 BIT hanno terminato la loro...
Dopo molto tempo di inattività eccomi ritornare portando nuovamente sulle pagine web di Re.BIT...
Girovagando sulla rete mi sono imbattuto su una notizia che sicuramente non sarà fresca di stampa,...
Sembra che il fascino del retrogaming abbia condizionato non solo il modo di giocare ancora oggi...
Mentre l'edizione 2017 del contest annuale MSX Dev' si trova alle ultime battute, per il quale ci...
Uno dei giochi più difficili della storia del software spagnolo conosciuto come Abu Simbel...

Atari...return... MAGARI!!

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Ultimamente abbiamo potuto constatare che, con il fenomeno del "retroprogramming", le macchine più interessate dai "retro" programmatori, sono essenzialmente quelle a 8-bit, in particolare sembra che vi sia una situazione decisamente rovesciata rispetto all'andamento della produzione di giochi che vigeva negli anni '80, dove "un certo" Commodore 64 occupava un posto d'elite. Infatti gli home computer che hanno "stimolato" la fantasia dei programmatori sono proprio quelli che hanno rivaleggiato in passato con la macchina Commodore, come lo ZX Spectrum, l'Amstrad CPC, i sistemi MSX e non di meno le macchine Atari.

Bisogna dire anzi che le comunità che si dedicano al leggendario marchio fondato da Nolan Bushnell, sono davvero numerose e fra gli appartenenti vi sono programmatori appassionati che stanno dando saggio delle loro abilità nel saper sfruttare fino all'ultimo byte, sistemi a loro molto cari, creando videogiochi attuali dalla qualità elevata, che hanno risollevato la memoria di macchine come Atari 2600, 7800 e 800XL.

 Lo scorso Video Game History 2010, tenutosi a Monza, la comunita RetrogamingHistory, in accordo con Atari Age, ha presentato in esclusiva una bizzarra e coraggiosa conversione di un gioco che ha rappresentato il lancio della prima XBOX: HALO, rinominato opportunamente HALO 2600. Ovviamente il gioco non poteva contare sulla grafica avanzata 3D della console Microsoft, ma affriva un gameplay intrigante alla AD&D, con oggetti, armi da raccogliere, porte da aprire ed enigmi da risolvere.

A distanza da quell'evento il mondo amatoriale Atari non si è certo fermato, interessando anche altri sistemi, in particolare l'800XL.

 

Informazioni trapelate dalla comunità polacca, Atarionline.pl, parlano di nuovi titoli recentemente pubblicati ed altri in via di sviluppo.

Infatti due sono i titoli giunti nella vorticosa rete di internet con licenza freeware per quel sistema mal compreso che porta il nome di Atari 800XL: Vector Reload e Cropky.

 

Il primo, Vector Reload, Di Peter "0xF" Fusika, è uno shooter con grafica vettoriale e prospettiva 3D, con una velocità di esecuzione soddisfacente e un gameplay davvero accattivante, da ricordare molto il primo Star Wars, dove nulla è stato lasciato al caso e curato nei dettagli, dalla grafica al sonoro. Un titolo da non lasciarsi scappare per gli amanti del piccolo computer Atari.

Il secondo gioco prende invece ispirazione direttamente dai banchi di scuola, quando durante le lezioni giocavamo col nostro compagno di banco al "connetti i punti", ovvero a quel giochino in cui una volta impostati dei puntini su di un foglio di carta, possibilmente a quadretti, a turno si dovevano unire sequenzialmente i vari puntini cercando di evitare di incrociare una lidea gia definita e chiudere l'avversario negandogli qualsiasi mossa.

Il gioco graficamente fa veramente gola a chi non ha mai posseduto questo home computer, c

 olorata, vivace e dettagliata, disegnata ad arte, richiamando perfettamente i quaderni e gli accessori che usavamo a scuola, il tutto contornato da musiche famosissime degli anni '80, come Final Countdown degli Europe, Sabrina Salerno con Boys Boys Boys e persino Pet Shop Boys, per una totale immersione nei magici tempi che furono in quel periodo. Sinceramente a giocarci ci ho passato più di un'ora...

Concludiamo con un altro progetto in via di sviluppo sempre per Atari 800XL, LOCKET, un platform game ambientato fra demoni, magie e misteri programmato da Darius Majera, che sarà pubblicato a breve che integra una colonna sonora davvero d'atmosfera.

Insomma il mondo Atari non smette mai di stupirci e le varie comunity di tutto il mondo, manterranno sempre vivo e attuale il ricordo di questi sistemi per moltissimi anni.

Sito di riferimento www.atarionline.pl

I giochi sono freeware e scaricabili liberamente.

 

 

 

 

Commenti  

 
+1 # texluke 2011-04-26 21:38
Il fascino della retroprogrammaz ione, per quanto mi riguarda ma credo di poter trovare diversi sostenitori, sta nello scontro con i limiti della macchina che sui sistemi moderni sfuggono la nostra immaginazione. Programmare con pochi KB di memoria è una sfida a cui non siamo più abituati e per questo torna ad essere intrigante.
Articolo molto interessante ...
 
 
0 # Philsan 2011-04-28 22:37
Per chi fosse interessato ad un sito in italiano dedicato a questi interessanti computer:
http://www.santellocco.com/atari
 
 
0 # Philsan 2011-04-30 21:35
Per chi volesse un approfondimento su questi computer, pietre miliari (nel 1979 avevano 128 colori, sprites ed audio a 4 canali) e leader del mercato nel periodo 1980-1982, suggerisco il sito italiano ad essi interamente dedicato (www.santellocco.com/atari), dove tra l'altro sto inserendo tutte le scansioni del materiale in lingua italiana che li riguarda per evitare che vada perduto.
 

Attenzione! Avviso agli utenti di Rebit Magazine che per chi utilizza la versione 8 di Internet Explorer, a causa di un BUG all'interno del browser Microsoft, nel caso in cui vi fossero problemi relativi al login, ovvero vi impedisce l'accesso al sito, impostare la visalizzazione in "modalità compatibile Internet Explorer 7", andando nel menu Strumenti -> Impostazioni Visualizzazione Compatibilità ed aggiungere www.rebitmagazine.it fra i siti in visualizzazione compatibilità, oppure aggiornare IE alla versione 9.

Questo inconveniente non sussiste con FireFox e Google Chrome.

Grazie ancora, la redazione si scusa ulteriormente per questo inconveniente.

L'Amministratore.

Ultimo Re.BIT

Re.BIT - 9

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia.

Re.BIT Radio



Siamo on-line per ora solo nelle ore pomeridiane e serali.

Buon ascolto!

Re.BIT Chat

Entra nella Re.BIT Chat!

OUR GAMES

King's Valley C64

Chi c'è online

None

Siti Consigliati

Relevo Videogames
PC Retrogames
XAD Nightfall
Game Search










Statistiche

jeux gratuit

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per altre informazioni, leggete la nostra pagina privacy policy.

Accetto i coockies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information