Get Adobe Flash player

Re.BIT Login

Cerca

Topic recenti

  • Nessun messaggio da mostrare.

Top Post Commenti

Statistiche Forum

  • Totale utenti: 512
  • Ultimo utente: hatty
  • Messaggi totali: 1245
  • Discussioni in totale: 214
  • Totale sezioni: 6
  • Categorie totali: 36
  • Aperti oggi: 0
  • Aperti ieri: 0
  • Risposte odierne: 0
  • Risposte di ieri: 0

Widget Readers

La voglia di imparare qualcosa di nuovo dalle vecchie tecnologie non passa mai, o meglio, la...
Era in assoluto uno dei miei arcade preferiti, nel 1982 possedevo ancora solo un TI-99/4A e il...
  OH! OH! OH! MMMMEEERRY CHRISTMAS!!! E dai ammettetelo! Chi di voi non ha voluto almeno una...
Da ragazzino adoravo andare passare nei bar forniti di cabinati arcade, avevano un fascino...
Ho sempre avuto la ferma convinzione che la serie 264 della Commodore fosse estremamente...
Abbiamo aspettato molto per poter pubblicare questa notizia, a noi molto cara, soprattutto...
Ho sempre pensato che nelle macchine Commodore il set di caratteri PETSCII avesse un altissimo...
"I tempi sono duri per il povero vecchio Willy: decenni di festeggiamenti eccessivi hanno pesato...
Senza se e senza ma, senza troppi preamboli sulla nostra lunga assenza tornamo finalmente a...
Siamo nel 2018 e gli utenti del leggendario sistema ATARI 8 BIT hanno terminato la loro...
Dopo molto tempo di inattività eccomi ritornare portando nuovamente sulle pagine web di Re.BIT...
Girovagando sulla rete mi sono imbattuto su una notizia che sicuramente non sarà fresca di stampa,...
Sembra che il fascino del retrogaming abbia condizionato non solo il modo di giocare ancora oggi...
Mentre l'edizione 2017 del contest annuale MSX Dev' si trova alle ultime battute, per il quale ci...
Uno dei giochi più difficili della storia del software spagnolo conosciuto come Abu Simbel...

73 candeline per l'uomo che portò l'informatica "a casa" - Happy Birhday, Sir Clive

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Sono esattamente 73 candeline quelle che oggi, Sir Clive Sinclair, Cavaliere della Regina d'Inghilterra e cultore dell'infomratica domestica, spegne oggi insieme ai suoi cari.

L'uomo che dette una svolta al mondo dell'informatizzazione, destinata apparentemente ad una elite di prescelti, ma che invece con le sue innovazioni tecnologiche a basso costo ha permesso a tutti di poter avere concretamente un approccio reale e solido con quell'infernale macchina fatta di sequenze binarie chiamata computer.

Ricordiamo che già da giovanissimo ingegnere, fondò la sua Science of Cambridge, la quale avvalendosi del suo progetto MK 14, riusci a convincere la gente che l'informatica non era qualcosa di così astratto e surrealistico da non potervi avvicinare se non attraverso un complesso percorso didattico, ma qualcosa che sarebbe dovuto diffordersi sempre più fra le mura domestiche e divenire uno strumento quotidiano al pari delle più classiche abitudini umane.

 

Ricordiamo che il mondo digitale è grato a Sir Clive, dal giorno in cui con la sua rinomata e pioneristica Sinclair Research, venne presentato al mondo occidentale il piccolo grande ZX80, microcomputer dalle capacità complete per apprendere facilmente la programmazione e utilizzarlo fisicamente e realimente come macchina sia didattica che semiprofessionale, avvicinando gli utenti in modo divertente e intuitivo all'elettronica amatoriale.

Lo Zx80 fu il trampolino di lancio per quelli che sarebbero divenuti i "gioielli del casato", lo Zx81, Zx Spectrum e il QL, dove la Sinclair potette piantare radici solide in un mercato concorrenziale e in continua evoluzione.

A Sir Clive dobbiamo un periodo videoludico fiorente per l'home gaming, grazie al suo geniale e completo Zx Spectrum, concepito come perfetto strumento per tutta la famiglia, economicamente accessibile a chiunque.

Sul numero 1 di Re.BIT è pubblicata una vasta recensione sullo Zx Spectrum e la sua storia, mentre sul numero 6 è presente la sotira dello Zx80 e 81 con una affascinante biografia tematica di Clive Sinclair.

HAPPY BIRTHDAY Sir Clive!

Commenti  

 
+1 # cemax 2013-08-01 08:46
Auguri Sir Clive!
Ritengo però che il suo ruolo, per quanto determinante, sia stato sempre un po sopravvalutato...
Dalle interviste e documenti dell'epoca risulta infatti come i suoi obiettivi e interessi principali fossero ben altri (la macchina elettrica ad esempio) ed abbia accettato di "buttarsi" nel mercato informatico piu che altro per avere un ramo d'azienda che gli fornisse utili atti a finanziare altri progetti, a lui piu cari.
Forse piu visionario di lui è stato il suo ex-dipendente Chris Curry, che con Hauser ha poi fondato l'Acorn
 
 
0 # gekido_ken 2013-08-01 10:16
Che si sia buttato o meno solo per ragioni di mercato, puo' essere, ma le sue azioni si sono comunque convogliate a favore di una diffusione di massa dell'informatica, molto più incisivamente di quanto avesse fatto Steve Jobs.
Neanche Commodore brillava per certe decisioni, come ricordiamo che il Vic 20 e il C64 sono "rimpiazzi" di progretti hardware audio/video incapaci di aver trovato una collocazione diretta nel mondo dei videogame e console per casa.
Di conseguenza anche se il debuttare in un ramo come quello dell'informatica, fosse o meno una sua priorità, resta il fatto che è a lui che si deve la presenza di massa dei PC sulle nostre scrivanie.
 
 
+2 # cemax 2013-08-01 10:47
Citazione gekido_ken:
Che si sia buttato o meno solo per ragioni di mercato, puo' essere, ma le sue azioni si sono comunque convogliate a favore di una diffusione di massa dell'informatica, molto più incisivamente di quanto avesse fatto Steve Jobs.
Neanche Commodore brillava per certe decisioni, come ricordiamo che il Vic 20 e il C64 sono "rimpiazzi" di progretti hardware audio/video incapaci di aver trovato una collocazione diretta nel mondo dei videogame e console per casa.
Di conseguenza anche se il debuttare in un ramo come quello dell'informatica, fosse o meno una sua priorità, resta il fatto che è a lui che si deve la presenza di massa dei PC sulle nostre scrivanie.


Senza dubbio! A Cesare quel che è di Cesare ;-)
Io per primo gli devo moltissimo....
 
 
+1 # Caporale Jonlan 2013-08-01 09:23
E ovviamente non dimenticate di leggere il capitolo 1 della Spectrumpedia per saperne di tutto e di più ;-)
 
 
+2 # cemax 2013-08-01 10:48
Citazione Caporale Jonlan:
E ovviamente non dimenticate di leggere il capitolo 1 della Spectrumpedia per saperne di tutto e di più ;-)


Ovviamente.... :-)
 

Attenzione! Avviso agli utenti di Rebit Magazine che per chi utilizza la versione 8 di Internet Explorer, a causa di un BUG all'interno del browser Microsoft, nel caso in cui vi fossero problemi relativi al login, ovvero vi impedisce l'accesso al sito, impostare la visalizzazione in "modalità compatibile Internet Explorer 7", andando nel menu Strumenti -> Impostazioni Visualizzazione Compatibilità ed aggiungere www.rebitmagazine.it fra i siti in visualizzazione compatibilità, oppure aggiornare IE alla versione 9.

Questo inconveniente non sussiste con FireFox e Google Chrome.

Grazie ancora, la redazione si scusa ulteriormente per questo inconveniente.

L'Amministratore.

Ultimo Re.BIT

Re.BIT - 9

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia.

Re.BIT Radio



Siamo on-line per ora solo nelle ore pomeridiane e serali.

Buon ascolto!

Re.BIT Chat

Entra nella Re.BIT Chat!

OUR GAMES

King's Valley C64

Chi c'è online

None

Siti Consigliati

Relevo Videogames
PC Retrogames
XAD Nightfall
Game Search










Statistiche

jeux gratuit

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie. Per altre informazioni, leggete la nostra pagina privacy policy.

Accetto i coockies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information